La storia

Gioielli unici, come unica è la gioielleria Agatino Avolio.

Per tradizione e modernità. Un binomio che non stride quando si parla di mestiere e storia di famiglia.

Una passione che scorre nelle vene di tutti i componenti della famiglia Avolio, già giunti alla quinta generazione nella conduzione della nota gioielleria in Piazza dell’Università a Catania, con la sesta che verosimilmente fra qualche anno porterà un ulteriore ventata di freschezza.

La grande insegna antica, con inciso il nome della gioielleria “Agatino Avolio”, campeggia maestosa  e si incastona a meraviglia tra i palazzi barocchi sin dal 1913.

E’ stato proprio Agatino Avolio, nel 1883, a fondare la ditta che ai tempi si trovava in via Vittorio Emanuele, accanto alla chiesa dell’Arciconfraternita dei Bianchi. Poi il trasferimento nel salotto bene della Catania,di ieri e di oggi.

Una storia di famiglia: alla morte del fondatore l’attività fu condotta con spirito innovativo dal figlio Giuseppe, creatore di prestigiosi gioielli che lo fecero conoscere anche fuori dalla sua città tanto che come riconoscimento delle sue capacità gli fu conferito il “Brevetto della Real casa” nel 1920.

A Giuseppe seguì nella conduzione dell’azienda il figlio Agatino, uomo stimato e con una profonda competenza nel campo delle perle e delle pietre preziose frutto di studi approfonditi e di una lunga permanenza in Belgio, dove operava nella borsa dei diamanti di Anversa. L’immensa passione del dottor Agatino Avolio per le ambre del Simeto e la sua ampia competenza nel settore (un suo  studio approfondito è stato presentato di  recente in una conferenza organizzata dal Rotary club) ha contrassegnato la peculiarità della gioielleria, che ancora oggi vanta una profonda conoscenza e un vasto assortimento delle ambre più rare e dei coralli più belli dai colori brillanti.

Ad Agatino Avolio è da attribuire la capacità di saper guardare oltre.

Fu lui ad introdurre a Catania nel 1932 i prestigiosi orologi Rolex e nel dopoguerra  le raffinate porcellane Rosenthal.

La tradizione di famiglia prosegue con i figli del dottor Agatino Avolio,Vincenzo, Marco ed Ester che da oltre quaranta anni portano avanti con passione e sacrificio la tradizione centenaria della gioielleria.

Una promessa per il futuro sono adesso i giovani: Gabriele, che dal nonno ha ereditato la passione per le pietre preziose, gemmologo diplomato all’IGI di Milano e socio del collegio italiano gemmologi, sceglie con passione e professionalità le pietre più incantevoli. Al primo piano del negozio è stato allestito un laboratorio gemmologico dove offre alla clientela la sua professionalità in campo di perizie.

Giulia, che del nonno ha seguito le orme laureandosi presso la facoltà di Economia e Commercio, si occupa principalmente di seguire il ramo amministrativo dell’azienda ma cede volentieri con i cugini alla verve creativa disegnando e scegliendo gioielli unici; e infine Vittoria, laureata in Storia dell’Arte, che rielabora con piccoli tocchi d’altri tempi i gioielli moderni.

Gioielli di foggia classica in ambra e corallo, gioielli di foggia moderna con splendide gemme ai più sconosciute ma sempre più apprezzate come tanzaniti e  rubelliti, orologi Rolex e porcellane Rosenthal e Limoges. Una ricca gamma di preziosità fanno della nostra gioielleria un punto di riferimento per chi vuol fare una lista regalo o una lista di nozze.

Perché dietro la grande insegna , che regala sicurezza e stabilità, c’è il costante impegno di cinque generazioni di lavoratori competenti e onesti.